Misure | Comfort e Acustica: Beamforming in coerenza

Comfort e Acustica: Beamforming in coerenza

Un recente studio effettuato dal personale del centro di ricerche aerodinamiche e aeroacustiche di Pininfarina, ha evidenziato come una correlazione tra il rumore misurato all'esterno e all'interno della vettura (beamforming in coerenza) possa fornire indicazioni su quali siano le sorgenti aeroacustiche presenti sul veicolo che maggiormente degradano il comfort acustico all'interno dell'abitacolo.

Nelle figure riportate in basso è mostrato il risultato di un esperimento effettuato posizionando due sorgenti di rumore vicino ad una generica vettura: la prima, che emette un tono puro a 3 kHz, in corrispondenza dello specchietto retrovisore esterno sinistro e l’altra vicino al passaruota anteriore sinistro, che emette un rumore rosa. Ad ogni sorgente è accostato un microfono per misurare il rumore emesso. Un terzo microfono è posto all’interno dell’abitacolo.

Analizzando le mappe di rumore sottostanti si nota come stimare l'SPL (Sound Pressure Level) delle sorgenti di rumore percepite dall'esterno non dà informazioni sufficienti a migliorare il comfort acustico interno all’abitacolo. Le mappe del beamforming in coerenza, che si traduce nell'indice “coherent power” (COH), evidenziano invece quali sono le sorgenti del rumore percepito maggiormente dai passeggeri.